Torta con Crema di Limone ai Tre strati

  • Categoria dell'articolo:Dolci

La torta con crema di limone ai tre strati è un dolce adatto per tutte le occasioni, sia per terminare un pranzo domenicale con una nota di dolcezza, sia per accompagnare un tè ma può essere una torta di compleanno, deliziosa, gustosa, infatti i vostri invitati se ne andranno con in bocca ancora quel sapore della crema di limone.

Ho trovato questa ricetta per caso e senza batter ciglio ho deciso di farla perché mi ha incuriosito e soprattutto ho sentito che quasi tutte le persone che conoscevo già l’avevano fatta e quindi dovevo provarla.

torta con crema di limone
torta con crema di limone

Mi ha incuriosito anche perché è formata da tre strati: Il primo strato è fatto di pasta frolla; secondo strato di crema di limone, il terzo strato è fatto con l’impasto della torta Margherita.

Vi consiglio di preparare la frolla e la crema la mattina e assemblarla il pomeriggio, perché così la crema si raffredda e la frolla si rassoda. Vi ho incuriosito? Allacciate il grembiule che si inizia.

INGREDIENTI:

PER FARE LA FROLLA:

220 G FARINA 00;

100 G ZUCCHERO A VELO;

120 G BURRO FREDDO;

1 UOVO;

1/2 CUCCHIAINO DI LIEVITO;

SCORZA DI LIMONE NON TRATTATO.

PER FARE LA CREMA AL LIMONE:

500 ML LATTE INTERO;

UN LIMONE NON TATTATO;

40 G FECOLA DI PATATE( VA BENE ANCHE LA FARINA 00) 100 G ZUCCHERO;

4 TUORLI.

PER FARE LA TORTA MARGHERITA:

120 G FARINA 00;

60 G BURRO;

65 G ZUCCHERO;

2 UOVA,

1/2 BUSTINA DI LIEVITO;

UN PIZZICO DI SALE,

UN LIMONE NON TRATTATO.

PREPARAZIONE:

Per preparare la torta con crema di limone ai tre starti per prima cosa fate la crema pasticcera al limone. In un pentolino riscaldate il latte intero con tre bucce di limone e non dovete portarlo a bollore.

In un’altra pentola aggiungere i tuorli, lo zucchero, la fecola setacciata e mescolate con una frusta così da creare una crema.

Una volta che avete riscaldato il latte togliete le bucce e trasferite sulla crema che avete creato prima. Mettete la pentola sul fuoco, a fiamma bassa e mescolate di continuo con una frusta per 10 minuti.

Una volta che la crema si è rassodata la trasferite in un recipiente ampio, aggiungete il succo del limone, (io ho usato una boule) mescolate per un paio di minuti così si raffredda e la ricoprite con una pellicola trasparente a contatto con la crema così non si crea la pellicina e riporla in frigo.

Poi preparate la frolla: in un recipiente aggiungere il burro tagliato a cubetti freddo da frigo , la farina e fate la sabbiatura, ovvero con le mani schiacciate il burro insieme alla farina fino a creare una specie di sabbiolina.

Successivamente aggiungere lo zucchero a velo, il lievito, grattugiate la scorza di un limone, un pizzico di sale e impastate fino a creare un panetto. Poi avvolgerlo in una pellicola trasparente e riporlo in frigo per un’ora.

pasta frolla
pasta frolla

Trascorso il tempo stendete la frolla su di un tavolo da lavoro e ricoprite uno stampo da 24 cm, bucherellate la frolla e la riponete di nuovo in figo. Poi preparate la torta Margherita. Per prima cosa sciogliete il burro in un pentolino e lo fate raffreddare.

In una boule inserite le uova e iniziate a montarle e dopo un paio di minuti aggiungere un terzo dello zucchero e continuare a montare. Trascorso un po’ di tempo aggiungere la metà dello zucchero e continuare a lavorare il composto.

Alla fine aggiungere la restante parte dello zucchero e continuare a montare fino a quando il composto non risulti bianco e spumoso( ci vorranno 15/18 minuti).

Aggiungete il burro fuso ormai freddo, spremete un limone e continuate a mescolare con le fruste elettriche.

Aggiungete un pizzico di sale, la farina e il lievito setacciato e mescolare con una marisa dal basso verso l’alto , cercando di non smontare il composto.

Prendete la crema dal frigo e la frolla nello stampo, inserite in un sac à poch la crema e inseritela nello stampo della frolla, lasciatela un po’ per fare i raggi alla fine.

Poi aggiungete l’impasto della Torta Margherita e livellate.

Prendete di nuovo la sacca da pasticcere e con la crema rimasta formate 4 raggi. Infornate nel ripiano più basso a 170° per 55 minuti.

Torta al limone
torta al limone

Infine una volta cotta la lasciate raffreddare e dopo la togliete dallo stampo, con l’aiuto di un piatto.

Spolverata di zucchero a velo e la potete conservare sotto una campana di vetro o nel frigo per 4 giorni. A casa mia questo dolce ha vita breve!

Questo articolo ha 9 commenti.

  1. Buonissima, 😋. Di sicuro anche a casa mia questa torta avrebbe vita breve, 😉.

    1. Saretta

      Grazie ❤️ provala é buonissima

      1. Quasi quasi un giorno della prossima settimana proverò a farla. Durerà? Mah, ho i miei seri dubbi, 😄

  2. Ciao! Ho provato a fare la tua torta e devo dire che è davvero buona, 😋… infatti è già quasi finita. Fatta ieri mattina e in nemmeno un giorno ne è rimasta sì e no un quarto. Devo trovare il modo per farle durare di più le torte, 😉.

    1. Saretta

      Sono contentissima ❤️ si anche a casa mia é lo stesso, poi questa torta è la fine del mondo 😍

      1. Grazie per la buonissima ricetta… quasi quasi la prossima volta ne preparerò due… almeno ho la certezza (almeno spero, 😉) che la torta durerà un po’ di più, 😉.

        1. Saretta

          😂 Chissà provare per credere 😝❤️

Rispondi